SMS solidale: come può aderire un’organizzazione non profit?

Un’opportunità di fundraising orientata a piccoli donatori ma che potenzialmente può raggiungere un elevato numero di persone. Gli SMS solidali sono infatti uno degli strumenti più conosciuti e allo stesso tempo dall’utilizzo più rapido e intuitivo.

Gli Sms solidali, in questo senso, permettono di donare piccole quantità di denaro, senza accedere a nessuna landing page online e senza dover inserire i dati della carta di credito. Basta inviare un messaggio a un numero prestabilito e l’operatore telefonico si occuperà di tutto il resto.

Tuttavia, la semplicità di utilizzo (da parte dell’utilizzatore finale/donatore), non sempre corrisponde con quella del suo raggiungimento (da parte di chi propone/gestisce la campagna di fundraising). L’iter per poter accedere a questo strumento, infatti, non è immediato, soprattutto per le piccole organizzazioni.

L’erogazione dei servizi di raccolta fondi per l’assegnazione delle numerazioni 455YX per fini benefici di utilità sociale sono disciplinati dal Codice di Autoregolamentazione, sottoscritto da tutti i gestori telefonici, la cui nuova versione è disponibile a questo link. Gli stessi gestori hanno la facoltà di giudizio sulle richieste ricevute. Ecco perché è importante essere il più dettagliati e precisi possibile, nella presentazione delle domande di attivazione.

Proviamo a rispondere alle domande più comuni, con la consapevolezza che le regole sono in costante cambiamento.

-Come richiedere un numero per la ricezione di SMS Solidali?

Innanzitutto è necessario mandare una richiesta ai gestori telefonici, allegando:

  1. Statuto dell’organizzazione.
  2. Atto costitutivo.
  3. Ultimi 2 bilanci + Nota Integrativa redatti secondo le linee guida del settore
  4. Iscrizione all’Anagrafe/Registro delle Onlus.
  5. Bilancio Sociale o Relazione di missione (se predisposti), o sintetica relazione sulle attività svolte dall’organizzazione
  6. Descrizione dell’organizzazione e dei progettirealizzati.
  7. Progetto di raccolta fondi, con descrizione dettagliata di azioni e modalità di realizzazione del progetto da finanziare, completa di budget di spesa
  8. indicazione delle ulteriori fonti di finanziamento diverse dal numero 455XY, a garanzia della sostenibilità del progetto;
  9. Rendicontazione dell’utilizzo dei fondi raccolti, in caso di precedenti raccolte fondi;
  10. Sostegno alla campagna di comunicazione dell’SMS Solidale da parte di TV nazionali (RAI, Mediaset, La7, SKY) senza il quale il numero solidale non riesce a portare i risultati attesi in termini di volumi di raccolta.

L’organizzazione dovrà quindi accompagnare l’attivazione del numero con un piano di comunicazione della campagna che sia soddisfacente (tv, radio, stampa, web). Per ogni media sarà necessario verificare i regolamenti interni per la Concessione degli spazi gratuiti per Campagne Sociali e farne richiesta. Per questo motivo, è importante descrivere nel dettaglio la strategia che si intende adottare ed il tutto andrà corredato dal budget di spesa previsto.

-Si possono utilizzare gli SMS solidali per ricevere donazioni generiche all’organizzazione?

Non è possibile attivare un numero senza la definizione di un progetto specifico. Non si può utilizzare questo strumento per il sostentamento dell’organizzazione, né per sostenere persone singole.

Per questo motivo, sarà necessario allegare alla domanda, tutte le informazioni utili di tale progetto. In particolare:

  • Obiettivi destinatari.
  • Budget di spesa previsto.
  • Tempi di realizzazione.
  • Modalità di realizzazione.

-Quali sono i tempi di realizzazione?

Innanzitutto l’organizzazione dovrà indicare agli operatori telefonici il periodo nel quale si intende attivare la campagna. Bisogna tenere presente che, tale periodo, non deve superare i 20 giorni.

La richiesta di attivazione deve essere inviata entro il giorno 1 del mese precedente il periodo in cui si intende di realizzare la campagna.

Ogni ente, inoltre, non può usufruire del servizio per più di 2 volte l’anno.

-L’organizzazione deve rendicontare i fondi raccolti durante la campagna?

Gli enti che attivano un numero di SMS solidale hanno l’obbligo di fornire una dettagliata rendicontazione dei fondi raccolti. Tale rendicontazione dovrà essere inviata agli operatori telefonici, allegando tutta la documentazione disponibile, e deve prevedere:

  • Costi sostenuti, con relative voci.
  • Tempi di realizzazione.
  • Eventuali ritardi nella realizzazione dei progetti.

Per le organizzazioni, il servizio è gratuito ed è esente IVA, anche per i donatori.

-Per maggiori informazioni

Se avete domande più specifiche, non esitate a indicarle nei commenti, cercheremo di essere utili per sciogliere ogni vostro dubbio. Nel frattempo, vi consigliamo di visitare le pagine dei principali operatori telefonici italiani, dedicate ai servizi di SMS solidali.

 > Il Codice di autoregolamentazione (versione pdf)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.