Facebook riduce la reach organica delle Pagine

In questi giorni se ne sta parlando molto: Facebook sta aggiornando il suo algoritmo in News Feed.

Cosa vuol dire?

Le notizie che leggiamo sulle nostre bacheche facebook vengono decise da un software che cerca di mostrarci quello che più ci piace. Quindi le notizie legate alle persone/pagine con le quali interagiamo maggiormente (like, commenti, condivisioni, click).

Cosa hanno dunque pensato Mark Zuckerberg e il suo team?

Diamo agli utenti quello che vogliono maggiormente: notizie, foto e video dei loro amici e familiari e togliamo un po’ di visibilità alle pagine pubbliche che tanto possono comprarsela a pagamento.

Ebbene si, tutto vero. Che si tratti della pagina della vostra Organizzazione Non Profit, quella di Gianni Morandi o di un qualsiasi politico poco importa. Meno visibilità per tutti (e già prima era scarsina..).

C’è qualche modo per mantenere una buona visibilità dunque (anche senza pagare adv)?

Si, dobbiamo generare una discussione all’interno dei post. Non basterà avere like o share. Solo i post delle Pagine che avranno acceso un dibattito riusciranno a rimanere “in alto” nella bacheca dei fan.

Qualche consiglio ci arriva direttamente da facebook

Metodi per generare discussioni:

  • GRUPPI FB: Dato che nei Gruppi l’interazione è sempre maggiore, perché non aprire un gruppo? Magari collegato alla pagina. 
  • Video Live: i video dal vivo statisticamente generano molti commenti, mediamente 6 volte di più rispetto ai video classici. 
  • Video: Anche i video tradizionali generano discussione soprattutto quando c’è una call to action a commentare che arriva dal creatore (vedi ad esempio i video di personaggi famosi). 
  • Pubblicare eventi e contenuti pertinenti come fanno i Business locali.  

Morale della favola, se avete una Organizzazione Non Profit potreste seriamente pensare di aprire un gruppo e/o aumentare il budget dedicato all’advertising per promuovere i post della vostra pagina facebook. Se ancora non spendete nulla su facebook, è arrivato il momento.

 

Rispondi