La seguente lista Libri sul fundraising è in continuo aggiornamento. Per segnalazioni vedi a fondo pagina

Fundraising. Il manuale più completo per fare raccolta fondi

Perché fare fundraising? Quali sono gli strumenti da utilizzare e che sono più efficaci? Come gestire la relazione con il donatore? Quali sono gli aspetti da curare nella richiesta di una donazione? Come si aumenta la raccolta fondi? È vero che si possono raccogliere fondi con il testamento? Chi sono i Major Donor e come vanno gestiti? Il Direct Mail funziona ancora? Valerio Melandri presenta in questo volume un metodo efficace per fare fundraising – frutto della sua grande esperienza – rivolto a tutti i consulenti fundraiser e alle organizzazioni nonprofit di ogni dimensione. Il manuale prende in esame in modo approfondito sia gli strumenti tradizionali (Direct Mail, Face To Face, DRTV) che quelli innovativi come il Digital Fundraising, aggiornandoli e fornendo dettagliati esempi e consigli alla luce dei cambiamenti che sono intervenuti negli ultimi anni.


Digital Fundraiser: La guida essenziale per chi fa raccolta fondi online

Il digital fundraiser si occupa di tutto ciò che riguarda la promozione dell’attività sociale e la raccolta fondi di un’organizzazione sul web. I suoi compiti sono tanti e trasversali e, oggi più che mai, richiedono intraprendenza, capacità di visione, sensibilità. In quale scenario si muove il digital fundraiser? Quali competenze e quali strumenti sono necessari? Con quali altre figure deve relazionarsi? Grazie alla pluriennale esperienza dell’autrice, questo libro descrive il ruolo e le sue specificità “dal di dentro”, delineando una strategia, proponendo un metodo e definendo ragioni e obiettivi che devono guidare il suo lavoro. C’è anche qualche trucco del mestiere, certo, ma valido al di là della moda del momento… Un volume per aiutare il digital fundraiser a organizzare al meglio le sue attività e a pianificare in un’ottica di medio-lungo periodo.


Major donor fundraising. Massimizzare la raccolta fondi e sviluppare il potenziale dei grandi donatori

Un viaggio breve e intenso in un territorio ancora inesplorato per i più. Dalle strategie ai fogli di lavoro, dalle statistiche nazionali alla narrazione di situazioni vissute nell’arco di una più che decennale esperienza nel campo del Major Donor Fundraising. Chiara Blasi ci conduce lungo un percorso coerente, strutturato e anche appassionante, in cui sentiamo altre voci autorevoli oltre la sua: quelle dei Grandi Donatori, dei massimi esperti internazionali e di colleghi fundraiser italiani. Un approccio completo che non evita le obiezioni e non nasconde i possibili fallimenti, fornendo tutti gli strumenti di lavoro a chi per la prima volta affronta il tema ma anche a chi, pur nel mestiere, deve ancora sviluppare appieno il proprio modello per raggiungere risultati eccellenti e massimizzare la raccolta.


Manuale di fundraising. Fare raccolta fondi nelle organizzazioni nonprofit e negli enti pubblici

Un manuale pratico e teorico che analizza il fundraising alla luce dei nuovi media e delle nuove tecnologie, della riforma del welfare e del concetto di responsabilità sociale nelle imprese profit. Da pratica facoltativa a necessità vitale per sopravvivere alla competizione imposta dal mercato odierno, il tema della raccolta fondi viene affrontato con una prospettiva economico-manageriale che fornisce alle organizzazioni nonprofit gli strumenti per orientarsi verso una cultura di impresa in grado di comprendere e affrontare le rispettive problematiche gestionali. Per giungere a riconoscere nel fundraising un sinonimo di sviluppo e un’opportunità di crescita.


Direct mail e fundraising online. Come scrivere appelli di successo

La seconda edizione italiana di quest’opera, completamente rinnovata rispetto alla precedente, rappresenta un classico per chi si trovi a scrivere appelli di fundraising per organizzazioni nonprofit. Scrivere appelli di fundraising è un’impresa ardua: ciò che è efficace per un’organizzazione potrebbe non esserlo per un’altra e ciò che ha funzionato l’anno precedente o l’ultima volta potrebbe non funzionare più. Mal Warwick, Fundraiser di grande esperienza, consulente e autore di importanti testi sulla raccolta fondi, in questo volume insegna a sviluppare il pieno potenziale della comunicazione via direct mail e online, in modo che grazie ai suoi consigli, le campagne di fundraising possano portare a risultati migliori anno dopo anno, indipendentemente dal canale utilizzato, e spiega come integrare le tradizionali tecniche di direct mail con quelle delle tecnologie web: come usare le e-mail, i siti web, i social network e i dispositivi mobili per reclutare nuovi donatori e raccogliere più denaro. Attraverso numerosi esempi illustrati di campagne che hanno avuto esiti positivi (e negativi) e casi di studio, l’autore guida passo passo alla realizzazione di appelli efficaci e convincenti.


Il piano di fundraising. Tra dono e metodo

Oggi, sempre più spesso, le organizzazioni nonprofit si avvicinano al mondo del fundraising spinte dalla necessità di cercare (e ottenere) risorse economiche nuove, diverse, integrative a quelle già a disposizione. Nonostante la preparazione e la buona volontà di chi si attiva per fare raccolta fondi, i risultati, spesso, non sono proporzionati agli sforzi e agli investimenti effettuati: la buona causa e le nobili motivazioni sono presenti, ma questo non è sufficiente. È necessario definire un metodo e un approccio strategico complementare alla mission. Il fundraising richiede conoscenze relative a strategie, strumenti e tecniche, ma necessita anche di metodo e di costanza per esprimere al meglio le proprie potenzialità. Ed è proprio attraverso la definizione di un metodo che si può acquisire esperienza, imparare dai propri errori e rendere in tal modo più efficace la raccolta di fondi. Il volume nasce proprio con l’intento di guidare in questo percorso le piccole organizzazioni nonprofit alle prime armi, ma anche tutte quelle organizzazioni con più esperienza nel settore.


Prezzo: EUR 18,70
Da: EUR 22,00

Emotionraising

Questo libro si basa sulle recenti scoperte delle neuroscienze applicate al marketing e al fundraising che mostrano come il nostro cervello – sia quando si tratta di acquistare un prodotto, sia quando facciamo una donazione o sottoscriviamo una petizione – decida in base ad alcune specifiche emozioni che si attivano in quella parte del cervello che si chiama sistema meso-límbico, la stessa che controlla il nostro battito cardiaco, supervisiona i ricordi e reagisce a stimoli e ricompense. Cercheremo insieme di capire perché e come le emozioni guidano le nostre decisioni e che ruolo giocano quando decidiamo di sostenere o aderire a determinate cause o organizzazioni. Lo faremo utilizzando esempi pratici e reali di successo (ma anche clamorosi flop ed errori) che ci spiegheranno come emozionare ed emozionarci sia la chiave di tutto ciò che facciamo e in particolare siano gli elementi decisivi quando agiamo in favore di altri.


Fundraising e comunicazione per la politica

Oggi più che mai la politica italiana ha bisogno di riacquistare credibilità parlando il linguaggio della trasparenza, non solo nella costruzione del consenso, ma anche nella raccolta delle risorse finanziarie utili a sostenere un progetto politico. Il fundraising, non la semplice ricerca di fondi, rappresenta uno strumento pressoché nuovo per la politica italiana che, aggregando e coinvolgendo sostenitori, garantendo la fidelizzazione dei donatori/elettori, permette a partiti e movimenti politici di contare su basi solide e su un radicamento reale nella società. La comunicazione è un tassello fondamentale di questo processo. Comunicare la politica in modo coerente, trasparente, credibile può contribuire a ricostruire quel patto fiduciario oramai debole e svilito alla base della nostra democrazia, ed è questa la condizione necessaria affinché il fundraising possa diffondersi ed avere successo. Partendo dunque dal modello statunitense di Obama, gli autori descrivono le tecniche e i principi del fundraising politico. Tornando poi allo scenario italiano, ripercorrono l’evoluzione storica della disciplina normativa sul finanziamento pubblico ai partiti e analizzano le strategie di raccolta fondi attualmente utilizzate in Italia. Arricchisce il volume un’indagine qualitativa tra esponenti politici, accademici e professionisti della comunicazione politica sullo stato dell’arte e le prospettive del fundraising nel nostro Paese.


Raggiungere l’eccellenza nel fundraising

La sopravvivenza e la crescita di un.organizzazione nonprofit dipendono in gran parte dalla qualità e dalla quantità dei fondi che essa ha a disposizione. Ma per trasformare un programma di fundraising da “buono” a “eccellente” è necessario che chi opera all’interno dell’organizzazione conosca le strategie, le tattiche basilari e le “buone prassi” utilizzate nel mondo della raccolta fondi. Il volume offre a tutti gli operatori del nonprofit la giusta prospettiva e le informazioni utili per capire quanto sia importante migliorare l’attività di fundraising della propria organizzazione. Ciò attraverso l’audit, uno strumento di autovalutazione e di verifica costante del lavoro che permette di aumentare la capacità di fare raccolta fondi. I casi esaminati e gli esempi proposti dagli autori, tutti esperti fundraiser a livello mondiale, conferiscono al testo un taglio fortemente operativo e garantiscono al lettore un percorso di autovalutazione e analisi delle singole fasi che compongono il lavoro delle organizzazioni nonprofit. L’obiettivo è quello di educare alla ricerca di nuove prassi, sostenere il desiderio di un miglioramento costante, aiutare a capire come e da che punto iniziare la raccolta fondi e soprattutto insegnare a scegliere le priorità da affrontare nella pratica di tutti i giorni. Un manuale che ha lo scopo di guidare l’organizzazione nonprofit nell’individuazione dei propri limiti e di spingerla verso un continuo miglioramento.


Raccolta fondi e welfare di prossimità. Fundraising e people raising per le professioni del sociale

Questo volume nasce per dare un primo assaggio di cosa potrebbero essere il fundraising e il people raising per le organizzazioni non profit. Dirigenti di cooperative sociali, presidenti e direttori di associazioni, amministratori delegati di fondazioni: tutti dovrebbero avere nel proprio bagaglio personale una cassetta degli attrezzi con questi strumenti dentro.
La necessità di trovare risorse diverse da quelle pubbliche sta spingendo le organizzazioni non profit a rimettersi in gioco per cercare donatori e sostenitori, e questo le obbliga a comunicare; ciò le costringe a partire dalla propria identità e dalla propria mission. Tutto ciò sta velocizzando i processi d’innovazione, ma soprattutto sta cambiando il mondo delle relazioni di cui questi enti sono capaci e portatori. Investire nei rapporti con le persone e con gli altri stakeholder, creare reti, sostenere processi di governance multilivello, fare del territorio una risorsa che produca comunità e bene comune, riuscire ad attivare e mettere a valore risorse umane ed economiche finora latenti: questo il compito del futuro. Il tutto a beneficio di una diversa organizzazione delle comunità e di un nuovo modo di fare impresa sociale. Questo libro vorrebbe essere un contributo a tutto questo.


Prezzo: EUR 25,00
Da: EUR 26,00

Fundraising con lasciti e testamenti

L’unico manuale di raccolta fondi attraverso i lasciti testamentari dedicato esclusivamente al particolare mercato italiano. In Italia parlare di testamenti significa in primo luogo scontrarsi con superstizioni e pregiudizi che contrastano con l’obiettivo di poter raccogliere, con questo particolare strumento, ingenti risorse per il settore non profit e garantire alle diverse istituzioni una sostenibilità di medio-lungo periodo che altri tipi di raccolta, più comuni e più utilizzati, non consentono. Il libro traccia un percorso culturale e tecnico per dare credito all’utilizzo di questo strumento di pianificazione del proprio patrimonio. Troppo spesso si crede che il testamento abbia a che fare solo con la morte, dimenticando che è l’unico mezzo attraverso il quale è possibile stabilire come orientare i propri beni per quando non si potrà farlo più. Grazie all’esperienza di oltre vent’anni nel settore, all’incontro con centinaia di donatori e all’esperienza maturata in ambito internazionale, l’autore aiuta a capire perché e come dedicare energie e risorse a questo tipo di raccolta, quale sia il percorso attraverso il quale condurre le persone a donare attraverso il testamento.


Fare fundraising in biblioteca. Strategie e tecniche per affrontare la crisi finanziaria

Le biblioteche sono un patrimonio culturale e sociale di grandissima rilevanza per la nostra comunità nazionale. Oggi che sono chiamate, come altri servizi, ad affrontare la crisi economica, il fundraising si presenta come una delle possibili vie da intraprendere per garantire maggiore sostenibilità. Fare fundraising, però, non vuol dire solo chiedere un aiuto per colmare il minor afflusso di risorse pubbliche, bensì ripensare e riscoprire quel forte legame tra la biblioteca e la comunità che la rende un bene comune degno di una partecipazione attiva anche in termini di apporto di risorse economiche, umane e sociali volontarie. Fare fundraising, quindi, vuol dire anche crescere insieme alla comunità. Questo manuale intende fornire ai dirigenti e agli operatori delle biblioteche e dei sistemi bibliotecari strumenti teorici, metodologici e pratici per imboccare con successo la strada del fundraising e riscoprire così la passione per una grande causa sociale.


Prezzo: EUR 25,00
Da: EUR 26,00

Database per il fundraising

Il database per le organizzazioni nonprofit è un efficace strumento di gestione interna. Per il fundraiser, l’utilizzo di un database è imprescindibile per mantenere proficui contatti con i donatori. Quali sono i criteri di scelta nel vasto panorama dei produttori? Come pianificare il proprio lavoro? Come gestire una campagna di raccolta fondi? Quali dati sono necessari? Quali informazioni si possono ottenere? Questo volume risponde alle domande del fundraiser con un taglio informale, diretto, dettagliato e non tecnico, orientato allo studio di casi reali. Viene posto l’accento sulla necessità di infondere una “cultura del dato” che passa attraverso il trattamento e il miglioramento delle informazioni che le organizzazioni raccolgono nello svolgimento delle proprie attività. Questa nuova edizione espande le sezioni relative all’acquisizione di nuovi contatti e alla selezione dei potenziali donatori, aggiungendo i concetti di segmentazione del target e analisi dei dati. Sono stati introdotti, inoltre, nuovi esempi e numerosi consigli per consentire al lettore di coltivare autonomamente la propria base dati. Il libro si rivolge a fundraiser e responsabili della raccolta fondi, membri del consiglio direttivo che desiderano migliorare i processi interni dell’organizzazione, presidenti e responsabili di gestione e, più in generale, a tutti coloro che sono interessati al fundraising.


Lavorare con le fondazioni. Guida operativa di fundraising

Un manuale che si rivolge all’ampio e variegato pubblico degli operatori attivi in ambito sociale e culturale interessati ai finanziamenti e alla collaborazione con le fondazioni erogative. Si tratta di un libro fortemente orientato alla prassi, che introduce i lettori al mondo delle fondazioni attraverso capitoli articolati in modo sistematico. I lettori apprendono passo dopo passo che cosa sono le fondazioni erogative, come lavorano, quali sono le condizioni da osservare se si desidera ottenere e mantenere nel tempo la loro collaborazione nel sostenere un progetto, finanziandolo o diventandone partner. Ogni capitolo si chiude con tabelle riassuntive, numerose check-list ed esempi che presentano il tema in modo efficace e consentono un’immediata applicazione delle nozioni teoriche nell’operatività del lavoro. Una panoramica di alcuni dei principali attori di questo mondo in Italia, Germania, Svizzera, Austria e Liechtenstein, e un ampio indirizzario di fonti di informazione, ne fanno un manuale di immediata consultazione per tutti coloro che hanno interesse a questa specifica tematica. L’autrice, consulente di sponsoring e comunicazione, collabora da anni con fondazioni e responsabili di progetti culturali, e conosce il mondo delle fondazioni sia dal punto di vista di chi è alla ricerca di fondi, sia di chi li assegna.


Sponsoring dalla A alla Z. Manuale operativo

“Sponsoring dalla A alla Z. Manuale operativo” si propone tre obiettivi: definire la sponsorizzazione, gli elementi di affinità e le differenze con il mecenatismo e il fund raising; offrire un quadro completo e aderente alla prassi, dall’analisi della situazione alla stesura del contratto; descrivere contenuti e metodi per affrontare un progetto di sponsorizzazione in modo efficace e concreto. Al termine di ogni capitolo, checklist e schede riassuntive permettono una autovalutazione dei progressi, mettendo il lettore in condizione di dominare con sicurezza ogni fase del lavoro. Indispensabile per tutti gli attori della sponsorizzazione, il manuale assicura la comprensione delle logiche in base alle quali agiscono sia sponsor che sponsorizzati. Il testo è rivolto a professionisti dello sponsoring, delle relazioni pubbliche, del marketing e della comunicazione, così come a studenti universitari, che possono trarne utili suggerimenti per affrontare con successo la vita professionale.


Prezzo: EUR 23,80
Da: EUR 28,00

Telemarketing per il fundraising

La consapevolezza che il rapporto diretto con le persone sia la strategia più efficace per il successo nella raccolta fondi è stata la leva fondamentale per la valorizzazione del direct marketing. Di pari passo è aumentato anche lo spazio dedicato dalla manualistica sul fundraising agli strumenti di direct marketing, con un’unica eccezione: il telefono. Infatti, nonostante sia lo strumento più flessibile ed abbia un ottimo rapporto costi/efficacia, esso è quasi sempre preso in esame marginalmente se non addirittura trascurato dai vari autori. Telemarketing per il fundraising colma questa lacuna: – è utile sia per chi desidera iniziare, sia per i fundraiser già esperti; – è di facile lettura, illustra approfonditamente come far diventare il telefono un mezzo efficace ed efficiente per un fundraising di successo; – tratta in modo esauriente ed integrato le diverse attività e funzioni del fundraising al telefono; – i processi, le procedure e le tecniche, illustrate con ricchezza d’esempi e di casi, sono facilmente adattabili e integrabili nello specifico contesto e mission di ogni organizzazione nonprofit; – la struttura in moduli autonomi dei vari capitoli permette una lettura agevole e personalizzata, secondo i propri interessi e le proprie preferenze.


La finanza a impatto sociale. Sfide e prospettive della Venture philantropy. Teoria ed evidenza

Il volume analizza uno dei finanziamenti più innovativi e sofisticati a supporto del processo di crescita e innovazione dell’imprenditorialità sociale: la venture philanthropy. Il lavoro enfatizza le caratteristiche e peculiarità distintive, nonché le principali sfide e prospettive, di questa specifica tipologia di finanziamento in Europa. Il contributo innovativo del presente lavoro è duplice: da un lato discute in modo globale e sistematico la più recente letteratura economica di riferimento; dall’altro lato evidenzia le strategie di investimento e finanziamento adottate dagli operatori di venture philanthropy attivi nel Vecchio Continente. L’analisi empirica si basa su due innovativi database (uno europeo e uno italiano) raccolti dall’autrice applicando la metodologia della content analysis (metodologia rivelata necessaria, data l’assenza di dati pubblici focalizzati sulla venture philanthropy). Tale studio rappresenta il primo lavoro teorico ed empirico che prende in esame la totalità degli operatori europei specializzati in venture philanthropy e social investment (iscritti all’European Venture Philanthropy Association, EVPA).


Il libro del fund raising. Etica, strategie e strumenti della raccolta fondi

L’attività di fund raising costituisce uno dei momenti fondamentali della vita di molte organizzazioni che operano nel non profit, indipendentemente dalle loro dimensioni o dall’ambito in cui queste decidano di agire: soltanto attraverso una raccolta fondi efficiente, infatti, sono possibili la sopravvivenza e lo sviluppo di un ente senza fini di lucro e, quindi, in ultima analisi, il raggiungimento dei suoi scopi. Il testo illustra tutti i fondamenti concettuali della figura del fundraiser: attraverso numerosi esempi pratici, esamina i principi e le metodologie alla base della professione e affronta le tecniche di pianificazione e selezione delle strategie per tutte le attività e gli strumenti della raccolta fondi.

 


Testi sul fundraising in inglese


Segnalaci altri libri da inserire in questa lista scrivendo il titolo nei commenti o via mail a [email protected]