Crowdfunding e cultura: arriva il premio di Rete del Dono

Crowdfunding e cultura: arriva il premio di Rete del Dono - Passione Non Profit \❤/ Per chi ama il Terzo settore

Crowdfunding e progetti culturali. È lo spirito del Premio Rete del Dono per la Cultura, che ha come obiettivo la raccolta fondi finalizzata a progetti di valorizzazione, promozione, produzione e tutele in ambito artistico e culturale.

Le organizzazioni culturali, al pari delle altre cugine dell’universo non profit, si sono trovate a fare i conti con il continuo ridimensionamento dell’investimento pubblico. Tale definanziamento, ha rafforzato una consapevolezza: è necessario investire in fundraising, per portare avanti i propri progetti.

Ecco che il crowdfunding può essere un ottimo strumento per implementare, non solo le risorse, ma l’esperienza e le competenze necessarie nella raccolta fondi. Soprattutto per le organizzazioni più piccole e meno strutturate.

Una tendenza, questa, supportata dai dati: il 20% del crowdfunding, riguarda progetti a carattere culturale e artistico.

Vediamo, nel dettaglio, in cosa consiste il Premio Rete del Dono per la Cultura.

Cos’è Rete del Dono?

Si tratta di una piattaforma di crowdfunding digitale, attraverso la quale:

  • le organizzazioni non profit possono promuovere le loro campagne di raccolta fondi;
  • i sostenitori possono lanciare, a loro volta, delle campagne per sostenere progetti e organizzazioni (personal fundraising);
  • i donatori possono sostenere i progetti, donando direttamente dal sito.

Rete del Dono, a differenza di altre piattaforme, adotta la modalità take it all: indipendentemente dal raggiungimento dell’obiettivo prestabilito, i promotori delle campagne riceveranno l’importo ottenuto dalle donazioni. Tali donazioni, inoltre, sono detraibili, come quelle effettuate direttamente alle organizzazioni.

Rete del Dono si occuperà di tutto il supporto tecnico necessario e riceverà un fee del 5% sulle donazioni ottenute.

A chi si rivolge il premio?

A organizzazioni non profit iscritte alla piattaforma, che lanceranno un campagna crowdfunding a carattere artistico o culturale come, ad esempio, l’acquisto di strumenti musicali da destinare alle scuole, progetti di street art, promozione di corsi di formazione.

Insomma, a tutte le onlus che abbiamo all’interno delle loro progettualità, dei percorsi orientati alla cultura.

Quali sono le scadenze?

Le candidature devono pervenire entro il 14 settembre 2018, la pubblicazione della campagna dovrà avvenire entro il 21 settembre e la durata sarà dal 1° ottobre, al 31 dicembre 2018.

L’obiettivo minimo della campagna deve essere di 5mila euro.

Quali sono i premi?

Sono previsti due step di premiazione:

  1. i tre progetti che raggiungeranno, prima degli altri, 3mila euro di raccolta fondi, riceveranno un contributo extra di 300 euro;
  2. i tre progetti che raggiungeranno, prima degli altri, l’obiettivo prefissato, riceveranno un contributo extra del 10% (fino a un massimo di 2mila euro).

Per maggiori informazioni, clicca qui.

Vai alla pagina dedicata

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.