VOCE, sta nascendo la Casa del Volontariato a Milano

Il Terzo Settore così come tutte le Istituzioni del Paese (partiti, sindacati, magistratura..), vive un periodo di calo della fiducia da parte della popolazione.

Seppur mantenendo una ampia quota consenso, anche il favore verso le associazioni di volontariato è in calo e secondo il Rapporto Italia 2012 di Eurispes passa dall’82,1% nel 2010, al 79,9% nel 2011 e si attesta oggi al 77,4%.

Le maggiori critiche mosse al settore non profit sono l’eccessiva frammentazione e competizione, gli imbrogli e le inefficienze.

Viene percepita come necessaria una maggiore collaborazione tra associazioni, una rete più efficiente e un maggiore dialogo tra le parti che può avvenire in spazi aperti e condivisi dai vari attori (cittadini, associazioni, volontari e istituzioni).

A Milano, proprio in questa ottica, sta nascendo la Casa del Volontariato: uno spazio partecipato e improntato alla crescita della solidarietà. Un luogo dove possa concretizzarsi l’idea di cittadinanza attiva capace di restituire alle persone, alle famiglie e alle organizzazioni un senso di appartenenza e di coesione.

Il nome del progetto è emblematico: VOCEVolontari al centro (vedi il sito)


Il programma prevede l’apertura della Casa e l’inizio delle attività nel 2014, in tempo per dare ai volontari milanesi un luogo di incontro in previsione dell’EXPO 2015. 

Voce - Volontari al Centro - Casa del Volontariato

Voce – Volontari al Centro – Casa del Volontariato

L’edificio è un fabbricato di proprietà comunale di tre piani più interrato, sottotetto e giardino esterno, inutilizzato da 12 anni, situato in un’area di Milano che sta rinascendo nell’ambito del progetto di riqualificazione del polo “Porta Nuova”, ed è facilmente accessibile grazie a mezzi pubblici e piste ciclabili.

 

Quali servizi verranno offerti all’interno della struttura?

 

  • Info‐point sui temi del volontariato e servizio di Orientamento al Volontariato rivolto ai cittadini
  • Sedi di numerose associazioni, con spazi modulari e flessibili per un uso temporaneo e/o continuativo, dove poter lavorare per le proprie attività ordinarie ma in modo fortemente orientato al networking e alla co-progettazione
  • Biblioteca specializzata e Centro di documentazione aperto a studenti, ricercatori, progettisti, dirigenti pubblici, operatori e dirigenti del non profit, e tutti coloro ne avessero necessità o interesse
  • Ostello del Volontariato, una “casa” per i giovani che da tutta Europa verranno a Milano a vivere l’esperienza di Servizio Volontario Europeo presso le nostre associazioni locali
  • Caffetteria con giardino all’aperto come luogo di incontro e di condivisione
  • Sede di Ciessevi, dello Sportello Scuola Volontariato (realizzato in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Provinciale) e dello Sportello Unico del Volontariato (accesso per pratiche amministrative e consulenze) 
  • Spazi per mostre, eventi e iniziative culturali
  • Sede dell’Ufficio Volontariato del Comune di Milano, del Forum Regionale del Terzo Settore e del Coordinamento Regionale dei Centri di Servizio (CSVnet-Lombardia)
  • Si candida ad essere: il “Quartier generale” di coordinamento dei Volontari di EXPO 2015 e sede dell’Osservatorio Regionale del Volontaria
  • Sale per incontri, seminari, convegni, formazione disponibili per le associazioni di volontariato e di terzo settore milanesi: piccole e grandi, flessibili, attrezzature e utilizzabili tutti i giorni della settimana
 

 

 Per maggiori informazioni : http://voce.milano.it/

 o su facebook : https://www.facebook.com/voce.milano

Lascia un commento