4 opportunità per massimizzare l’impatto della propria raccolta fondi

Per alcuni di noi, il mese di luglio segna il giro di boa, la metà dell’anno “lavorativo”, per altri segna invece l’inizio della nuova stagione in previsione dell’inverno. In ogni caso, questo è un’ottimo periodo per le valutazioni e per fare il punto della situazione in previsione dei prossimi 6 mesi.

Ami la vita? Allora non sprecare il tempo, perché è la materia di cui è composta la vita.” consigliava Benjamin Franklin.

 

Il consiglio è quello di ritagliarsi un’ora al giorno, per cinque giorni, e dedicarla a valutare, impostare o rivedere gli obiettivi ed i piani, per il loro raggiungimento. 

Allontanarsi da casa o dall’ufficio per le ferie o altro – è un’ottima opportunità per stimolare il proprio pensiero: il cambiamento di ambiente e la riduzione delle distrazioni spesso portano a nuove conoscenze ed a nuove idee.

In previsione dei prossimi 6 mesi dovreste considerare dunque queste quattro opportunità per migliorare l’impatto della vostra raccolta fondi:

piano strategico fundraising

  1. Successo della propria strategia di fundraising. A che punto sono i vostri obiettivi prefissati per quest’anno, e quali le sono state le vostre performance fino ad ora? Che cosa dovrete fare ora per garantire il successo della strategia? Che cosa andrà cambiato? Di cosa avete bisogno, quali aiuti? Tirate fuori il vostro piano di raccolta fondi ed aggiornatelo! E siate sicuri che voi ed il vostro team conosciate la direzione ed i passi da compiere nei prossimi mesi.
  2.  

  3. Valutare il team. Come stanno lavorando lo staff e le squadre di volontari? Cosa si può fare nei prossimi sei mesi per ottenere il meglio da loro? Avete i giusti membri nel team e se così non fosse, che cosa state facendo fare per cambiare la situazione?
  4.  

  5. Valutate voi stessi. Come state lavorando e quali cambiamenti dovrete fare per garantire il massimo per un fundraising professionale? Avete bisogno di leggere un libro specifico o di frequentare un corso per aggiornarvi?
  6.  

  7. Guidare. Quanto impegno state dedicando per guidare e formare il personale ed i volontari interessati alla raccolta fondi? Svolgete attività di volontariato presso altre Organizzazioni Non Profit? Siete il tipo di volontariato che vorreste avere per la vostra organizzazione?
  8.  

Un po’ di riflessione, valutazione e messa a punto dei propri piani, in questo momento, possono essere un potente strumento di focalizzazione (o ri-focalizzazione) ed aumentare l’impatto professionale per il resto del 2013 ed oltre. Buon lavoro!