One Billion Rising (Un miliardo insorge) – è nata anche una linea fashion


 

Perchè One Billion Rising non sia solo un flash mob dimenticato il giorno dopo San Valentino, nasce anche una linea di abbigliamento da indossare ogni giorno per continuare a schierarsi contro la violenza sulle donne.

Almeno una donna su tre nel mondo ha sofferto o soffrirà di violenza nel corso della sua vita, e questo, in una popolazione che cresce verso i 7 miliardi, significa un miliardo di donne. E’ partendo da questo assunto che l’organizzazione V-Day, fondata dall’autrice della piece teatrale ‘I monologhi della vagina’ Eve Ensler, ha dato vita ieri al flash mob planetario parte della campagna ‘One Billion Rising’ (Un miliardo insorge).

Hanno aderito 202 Paesi, oltre 5.000 associazioni, ong e istituzioni. E’ coinciso con il 15° anniversario della nascita di V-Day, che lavora per promuovere la dignità della donna.

Un’iniziativa sottolineata ieri sera anche da Luciana Littizzetto sul palco del Festival di Sanremo. Dopo un monologo dedicato a San Valentino e all’amore,  la Littizzetto, infatti, ha esortato le donne a dire no e a difendersi dalla violenza maschile, per poi unirsi al corpo di ballo e danzare in pieno spirito ‘One Billion Rising’.

E per continuare a sostenere l’attività  di V-Day è nata anche una linea fashion creata da Abrima Erwiah e dall’attrice Rosario Dawson.

 
 

Rispondi