Giovani del non profit per lo sviluppo del mezzogiorno

 

Nella la sala stampa di Palazzo Chigi i ministri Barca (Coesione territoriale) e Riccardi (Cooperazione Internazionale e Integrazione) hanno presentato una iniziativa rivolta ai giovani del sud nell’ambito del Piano di coesione e integrazione (PAC).

“Giovani del no profit per lo sviluppo del Mezzogiorno” è volta a promuovere e sostenere i progetti del privato sociale per il rafforzamento della coesione socio-economica del Sud, mediante la creazione di reti in grado di leggere i bisogni emergenti traducendoli in proposte progettuali concrete, sostenibili ed efficaci.

Destinatari del progetto sono i giovani under 35 del Sud Italia che, attraverso associazioni di volontariato e privato sociale, cooperative ed enti senza scopo di lucro, potranno proporre idee per la valorizzazione di beni pubblici e per il miglioramento dell’offerta di sevizi collettivi, con particolare attenzione ai beni culturali.

L’iniziativa, prevista nell’ambito del Piano di Azione e Coesione (Pac), è articolata in due bandi, che prevedono azioni mirate da attuare nel Mezzogiorno:

– il primo bando, “Giovani per la valorizzazione dei beni pubblici”, punta a sostenere il recupero di spazi comuni al fine di restituirli al territorio, dando impulso all’imprenditoria giovanile e all’occupazione sociale;

– il secondo bando, “Giovani per il sociale”, è volto a favorire l’inclusione sociale, il coinvolgimento ed il sostegno di giovani in condizioni di disagio, con l’obiettivo di promuovere la cittadinanza attiva e la solidarietà.

Allegati

Per saperne di più

Rispondi