Crowdfunding: un nuovo modo per raccogliere fondi

Una tendenza si sta diffondendo nel mondo del non profit: è ilcrowdfunding, strumento di raccolta fondi sul web per finanziare progetti di persone o di organizzazioni. Rossella Sobrero ne affronta i principali aspetti.

12184

di Rossella Sobrero

Si inizia a parlare anche in Italia di crowdfunding, uno strumento che potrebbe cambiare in parte le regole della raccolta fondi per il non profit (ma non solo).

Forse non tutti sanno che il crowdfunding è uno strumento di raccolta fondi sul web per finanziare progetti di persone o di organizzazioni che non potrebbero essere realizzati senza le risorse provenienti da un numero significativo di soggetti.

Tre sono i fattori su cui si basa il crowdfunding: la partecipazione, la fiducia e l’innovazione.

1 – La partecipazione

Una forte tradizione cooperativa, la presenza di un Terzo Settore molto attivo, il costante sviluppo del microcredito sono elementi che potrebbero favorire in Italia lo sviluppo del crowdfunding come è avvenuto negli Stati Uniti. Le piattaforme di crowdfunding richiedono infatti un alto livello di cooperazione e la partecipazione di un grande numero di persone disponibili ad offrire il proprio sostegno a un progetto che ha spesso finalità sociali.

2 – La fiducia

Come è noto, la fiducia è un ingrediente indispensabile per il successo di qualsiasi attività di raccolta fondi: nel caso del crowdfunding la fiducia è ancora più importante perché per investire bisogna credere nella qualità del progetto oltre che nell’onestà delle persone che propongono l’iniziativa.

3 – L’innovazione

Un clima generale favorevole all’innovazione sociale potrebbe spingere molte persone a contribuire alla creazione di nuove idee e nuovi prodotti: alcuni progetti innovativi potrebbero essere realizzati grazie al crowdfunding. L’innovazione tecnologica e la diffusione dei social network sono fattori determinanti per sviluppo di queste piattaforme che si basano sulla partecipazione.

Se è vero che le difficoltà aguzzano l’ingegno e che l’unione fa la forza, il crowdfunding dovrebbe prendere piede anche nel nostro Paese dove creatività e solidarietà sono valori che hanno radici profonde.

Fonte: http://www.ferpi.it/

Rispondi