Cos’è Facebook Lead e come usarlo per la vostra associazione non profit

Che Facebook premi i contenuti a pagamento non è una novità. Che senza una buona campagna advertising la nostra pagina crescerà molto più lentamente neanche.

Nel tempo abbiamo imparato a impostare strategie a pagamento per scalare le gerarchie degli algoritmi, promuovendo campagne e chiedendo donazioni.

Ma se volessimo usare i contenuti premium della piattaforma di Zuckerberg per raccogliere i dati di contatto dei nostri sostenitori o di potenziali donatori? Semplice, Facebook ha pensato anche a questo: Facebook Leads Ads.

Che cos’è Facebook Lead?

facebook-advSi tratta di un’opzione aggiuntiva delle inserzioni, pensata per acquisire contatti, come l’indirizzo email o il numero di cellulare. Quello che cambia dagli altri metodi, sono le modalità di raccolta. L’utente, infatti, non dovrà compilare nessun tipo di form, ma l’inserzione genererà in automatico i campi pre compilati con le informazioni che l’utente stesso ha inserito nel suo account personale facebook.

In questo modo eviterete di indirizzare il potenziale sostenitore della vostra associazione verso un contenuto esterno: un doodle, un sito o una landing page. I vantaggi sono evidenti.

Innanzi tutto l’utente non si sentirà violato all’interno della propria privacy, in quanto, tali informazioni sono già inserite nel database di Facebook. Inoltre, rimanendo all’interno dello stesso ambiente del social, eviterà di rimbalzare da una pagina all’altra. Si tratta di una comodità non da poco, soprattutto per chi naviga in modalità mobile, ovvero più del doppio degli utenti online.

Non è un caso che gli sviluppatori di Facebook abbiano pensato a una strategia di conversione per gli utenti mobile. “Le persone non hanno mai trascorso così tanto tempo sui dispositivi mobili come in questo momento – si legge sulla pagina – pertanto, abbiamo creato le inserzioni per acquisizione contatti per consentire alle persone di connettersi con le aziende in modo semplice, ovunque si trovino”.

Come funziona?

Per iniziare, andate nella pagina delle vostre inserzioni. Selezionate l’obiettivo: generazione di contatti.

Da questo momento, potete creare la vostra campagna con il Facebook Lead Generation. Profilate il vostro pubblico in base alla vostra strategia. Selezionate il tipo di dati che volete raccogliere (email, numeri di telefono, indirizzi). Create una grafica accattivante e, soprattutto, impostate una call to action.

Importante: i contenuti grafici devono essere ottimizzati per la navigazione da smarphone.

Vogliamo darvi un consiglio: non chiedete troppi dati. Anzi, inizialmente, potrebbe essere utile richiedere solamente l’indirizzo email. L’email, infatti, è un requisito fondamentale per l’iscrizione a Facebook, anzi è l’unico indispensabile. Aggiungendo manualmente dei campi, l’utente può sentirsi spazientito e lasciar perdere. In altri termini, andate per gradi.

Perché usarlo per il non profit?

Avere un buon database di contatti è il primo fondamentale passo per costruire qualsiasi tipo di campagna. Un indirizzo email oggi, può significare un donatore domani. Bisogna partire da qui e coltivare le relazioni.

Newsletter: utilizzatelo con una call to action chiara e riconoscibile. Insomma, il classico iscriviti alla nostra newsletter.

Campagne di reclutamento: state cercando nuovi volontari? Invitateli con un come partecipare. Raccogliete i contatti e inviate subito l’informativa. Magari non recluterete subito centinaia di volontari, ma sicuramente aumenterete il vostro database.

Formazione: potete raccogliere i contatti con la call ricevi maggiori informazioni sotto un corso o una giornata formativa che state proponendo. Se l’evento è a pagamento, potete premiare i sottoscrittore della vostra campagna con degli sconti o dei benefits: richiedi il tuo sconto!

E-commerce: se utilizzate del merchandising per fare raccolta fondi (ad esempio le bomboniere solidali), potete metterlo in vetrina con Facebook Lead. In questo caso potresti usare come call to action: ricevi il catalogo gratuitamente.

Sono solo alcuni esempi su come utilizzare questo strumento. Ma in ogni caso, vogliamo darvi un altro consiglio. Facebook Lead è uno strumento molto potente nella raccolta di informazioni preliminari, ma non per raccogliere direttamente delle donazioni. Quindi, consideratelo come il primo step per un campagna di fundraising.


P.s. Se hai bisogno di supporto per la realizzazione di una campagna di lead generation, consulta la sezione servizi

Rispondi