Comitato per l’innovazione del terzo settore

Un gruppo di ragazzi del master “Master in Management delle Imprese Sociali, Non Profit e Cooperative” della Sda Bocconi di Milano unito dalla passione per il non profit si presenta come Comitato per l’innovazione del terzo settore, portando alla ribalta temi troppo spesso legati agli addetti ai lavori  promuovendo  con un impulso dal basso concreti progetti di riforma che vengano poi tradotti in veri e proprie leggi.

Ecco alcune proposte:

Finanziamento – Equity

  • Attenuazione dei vincoli di redistribuzione degli avanzi di gestione e facilitazione delle strategie di exit per stimolare la capitalizzazione delle imprese sociali.
  • Istituzione del Fondo dei Fondi sul modello europeo per sostenere Fondi di Social Venture Capital .
  • Agevolazioni fiscali e amministrative per lo sviluppo degli altri Fondi di Social Venture Capital.
  • Possibilità di emissione di titoli obbligazionari da parte dei soggetti del Libro I, titolo II, del codice civile.
  • Agevolazioni fiscali e facilitazioni nell’autorizzazione della Banca d’Italia per lo sviluppo di piattaforme di Social lending e Crowdfunding a favore delle imprese sociali.

Finanziamento – Loan

  • Sostegno e agevolazione dei social bonds emessi tanto da privati, quanto dalla PA.
  • Facilitare, per le imprese sociali, l’ammissione al Fondo centrale di Garanzia al fine di accedere al credito bancario, con particolare riguardo a quelle di media o piccola dimensione.
  • Istituzione di un ulteriore Fondo di garanzia immobiliare a favore delle imprese sociali, finanziato con le c.d. eredità senza eredi.

Fiscalità compensativa

  • Regime fiscale specifico per i soggetti del Terzo Settore, con previsione di un credito d’imposta commisurato alla certificazione del risparmio ottenuto in virtù dell’impatto sociale.
  • Regime contributivo e fiscale specifico per le rescue companies che impiegano lavoratori svantaggiati ex art. 2, numero 18, del regolamento (CE) n. 800/2008.

Authority

  • Istituzione dell’Authority per il Terzo Settore e rafforzamento del suo potere di indirizzo interpretativo, consultivo, propositivo e di vigilanza.

Per saperne di piu visitate il sito:

http://www.innovazioneterzosettore.org/

Rispondi