Alessi For Ai.Bi.

Natale con Alessi per costruire una Casa-famiglia nella Repubblica Democratica del Congo. Con l’acquisto di un prodotto, nel periodo dal 1° novembre al 24 dicembre 2012, si contribuisce alla realizzazione di un progetto molto ambizioso dell’azienda di Crusinallo: costruire una Casa-famiglia nella città di Kinshasa nella Repubblica Democratica del Congo.

La campagna natalizia 2012 di Alessi è interamente dedicata alla grande operazione di charity per la quale ad ogni prodotto venduto in  tutti i negozi di tutti i Paesi del mondo, l’Azienda devolve un euro per questa causa: un impegno non indifferente se si pensa alla consistenza del mercato  natalizio della più famosa Fabbrica dei sogni.

Un apposito sito, continuamente aggiornato, www.alessiforchildren.org permette di seguire in   modo approfondito l’attività di charity, passo dopo passo, e di conoscere e condividere, se lo si desidera, altre iniziative a favore dell’infanzia abbandonata.

Da sempre per Alessi tradurre arte e poesia in oggetti è un modo di realizzare i sogni delle persone, senza mai perdere di vista valori quali la filantropia e la solidarietà che da sempre l’Azienda considera parte integrante della propria identità. Da sette anni a questa parte Alessi ha deciso di unirsi ad un partner, Ai.Bi. Amici dei Bambini, per sostenere iniziative strutturate e avviare progetti concreti nei confronti di tanti bambini e adolescenti nel mondo, che stanno crescendo in istituto in attesa di una famiglia. “All’inizio la filantropia era qualcosa che, semplicemente, ci piaceva fare – afferma Michele Alessi, AD – che era nelle nostre corde e nella nostra cultura familiare e aziendale.Nel tempo ha assunto un ruolo via via più importante anche dal punto di vista strategico, diventando una delle leve con le quali l’azienda rafforza la relazione con i propri stakeholder.

Quest’anno abbiamo fatto ancora un passo in più, con la creazione del logo Alessi for Children e il lancio di una campagna che vuole coinvolgere nel progetto tutti i nostri clienti, in tutti i paesi del mondo.”

Ai.Bi. da oltre 25 anni lotta contro l’Emergenza Abbandono affinché ogni bambino abbia il diritto di essere figlio e avere una famiglia. In collaborazione con Alessi, è iniziato un lungo viaggio in giro per il mondo che ha permesso di realizzare molti progetti in vari Paesi scelti insieme. Nel corso degli ultimi sette anni sono stati raccolti oltre 300.000 euro, per contribuire a dare un futuro migliore e realizzare i sogni di tanti bambini in Ucraina, Colombia, Perù, Nepal, Mongolia, Brasile, Italia.

Il progetto che parte col Natale del 2012 arriverà per la prima volta in Africa, in uno dei Paesi più poveri e bisognosi del continente, la Repubblica Democratica del Congo, un paese dilaniato da anni di conflitti e guerre civili, in cui centinaia di migliaia di bambini stanno crescendo per le strade, senza una famiglia: un bambino su dieci è orfano e la mortalità infantile è la più alta in tutta l’Africa Sub-Sahariana. Molti piccoli vengono allontanati dalle loro stesse comunità perché assurdamente accusati di stregoneria.

Nella città di Kinshasa, dove 20 mila minori vivono per  strada senza avere un luogo a cui far ritorno, Alessi e Ai.Bi. hanno un progetto ambizioso: avviare la prima vera casa-famiglia per i bambini abbandonati, che hanno bisogno di un’assistenza responsabile e completa, ma, ancora di più, di tornare a vivere in una vera famiglia, la loro laddove possibile, oppure una nuova, attraverso l’adozione nazionale e internazionale.
www.alessiforchildren.org

Rispondi