A San Valentino si balla per “spezzare la catena”

Non fiori, ma opere di bene. E possibilmente messe in coreografia. Ed è per questo che il 14 febbraio il vero uomo che non deve chiedere mai,  quest’anno al posto dei cioccolatini regalerà  alla propria amata (ed a tutte le donne del mondo, senza per questo essere tacciato di poligamia) qualcosa  di veramente utile, schierandosi apertamente contro la violenza sulle donne.

un-miliardo-di-persone-one-billion-rising-14-febbraio-2013-danzeranno-in-strada-contro-la-violenza--0Il giorno di San Valentino nelle piazze di tutto il mondo si svolgerà il flash mob One Billion Rising (http://www.onebillionrising.org/), campagna internazionale ideata dalla drammaturga americana Eve Ensler – celebre autrice dei celebri Monologhi della vagina – per dire basta alla violenza contro le donne. All’appello, che mira a portare in piazza un miliardo di persone, parteciperanno città di tutto il mondo: da New York a Sidney passando per Mumbai e Parigi. Insieme ad organizzazioni mondiali come Amnesty International parteciperanno molte star quali Jane Fonda, Donna Karan, Rosario Dawson e tante altre.

L’obiettivo del movimento One Billion Rising è quello di portare nelle piazze più di un miliardo di persone, perché, come asserisce la stessa Eve Ensler: “un miliardo di donne violate è un’atrocità. Un miliardo di persone che ballano contro la violenza è una rivoluzione”.

Milano non mancherà all’appuntamento: il flash mob è in programma in piazza Duomo alle 18.45, sulle note della canzone  “Break the chain” di Maria De Rienzo, per sancire che è davvero ora di spezzare la catena di violenza,  maltrattamenti fisici, mutilazioni genitali e schiavitù sessuale a cui una donna su tre è sottoposta in ogni luogo del mondo.

one-billion-risingPer partecipare, registratevi sulla pagina del sito One Billion Rising dedicata alla manifestazione organizzata a Milano, e si potrà trasformare una festa commerciale in un vero e proprio atto di consapevole ReLOVEution.

 

Qui il testo di “Break the chain” e la sua traduzione:

http://obritalia.livejournal.com/12107.html

 

 

 

 

Qui tutorial per imparare i passi del flash mob:

 

Rispondi