4 idee di Marketing Non-Profit

Accrescere la notorietà della propria organizzazione è di per sé un lavoro a tempo pieno. Oltre alle innumerevoli attività da svolgere quotidianamente, le azioni di marketing devono sempre essere al centro dell’attenzione. Purtroppo spesso alcune persone si lasciano sopraffare dalle tante opzioni disponibili finendo per non agire facendo perdere competitività alla propria organizzazione.

Al giorno d’oggi però un’organizzazione non può permettersi di escludere attività di marketing. Ciò non vuol dire che dev’essere uno sforzo eccessivo ma è possibile migliorare le proprie strategie seguendo alcune semplici idee che possono aiutare a perfezionare una campagna e migliorare il profilo pubblico dell’organizzazione.

4 Idee di Marketing Non-Profit

Creare un hashtag: Nel promuovere la propria associazione sui social media (avete già creato i profili, giusto?), create un hashtag personalizzato. Può essere il nome della vostra organizzazione o un breve slogan. Gli utenti, i dipendenti, i volontari possono utilizzare l’hashtag per condividere storie, foto e informazioni importanti. E ‘un modo semplice e divertente per collegare la vostra digital community.

Creare una campagna online: E’ un ottimo modo per rendere più semplice la donazione o avvicinare le persone alla propria organizzazione proponendo loro attività di volontariato. Create una una landing page (pagina di atterraggio sul sito) che sia semplice ed intuitiva. Oltre alla richiesta di dati anagrafici e/o donazioni si può pensare a modalità di ingaggio più divertenti: ad esempio chiedendo agli utenti di inviare immagini, condividere storie o cimentarsi in qualche quiz. I vincitori saranno entusiasti di condividere i loro risultati, trasformando la vostra campagna di marketing non-profit in una comunicazione virale.

Mantenere aggiornati i propri sostenitori: Questo non vuol dire subissarli con informazioni e post inutili (a meno che non li vogliate perdere). Andrà però fatto uno sforzo per mantenere i contatti con tutte le persone interessate alla vostra organizzazione e alla vostra causa. Non siate generici nel comunicare ma raccontate quali sono stati i successi e gli sforzi delle persone coinvolte nella vostra associazione.
Qualcuno dei vostri sostenitori ha ottenuto una buona visibilità con un post/tweet che parlava (bene) della vostra Onlus? Datene evidenza sul sito o in newsletter. Il tocco personale non costa un centesimo e il risultato può essere inestimabile.

Essere “Visual”: Alla gente piace rivedersi on-line. Il consiglio è quello di creare un account Instagram dell’organizzazione ed iniziare a postare. Mostrate le immagini del vostro lavoro e le persone coinvolte nell’organizzazione. Lasciate che i volontari e sostenitori condividano le proprie immagini ed esperienze (utilizzando l’hashtag di cui abbiamo parlato in precedenza). Sarà un bel modo per offrire visibilità interna ed esterna all’organizzazione e l’account di conseguenza ne trarrà beneficio.

 

Lascia un commento